Marchi internazionali - CCIAA DI BRINDISI

Men¨ di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

25/9/2020

ANCORA ATTIVA LA SESSIONE I SEMESTRE 2020 PREMIO “STORIE DI ALTERNANZA” VALENTINA LUCHENA

  
Dal 7 settembre 2020, a seguito del riavvio delle attività didattiche, previsto per il prossimo 14 settembre...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

23/9/2020

Progetto "P.E.C. La Puglia per l’Economia Circolare" - Webinar sui nuovi modelli di business circolari in Puglia (2/10/2020)

Unioncamere Puglia, in sinergia con le singole Camere di Commercio pugliesi e la Sezione Puglia dell’Albo Nazionale Gestori...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

22/9/2020

SPID - Richiedilo in Camera!

La Camera di commercio di Brindisi offre la possibilità di ottenere, presso la propria sede, le credenziali SPID (Sistema...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

Marchi internazionali

I soggetti titolari di un marchio nazionale hanno la possibilitÓ di estenderne la tutela nel territorio dei Paesi Europei e di quelli Extraeuropei depositando una domanda di Marchio Internazionale, secondo una procedura disciplinata da due Accordi Internazionali (Accordo e Protocollo di Madrid).
Il vantaggio offerto da questa procedura Ŕ quello di fare una sola domanda in unĺunica lingua valida in tutti i Paesi designati ľ francese, inglese o spagnolo - pagando una sola serie di tasse, nella moneta franco svizzera presso un unico ufficio.

L'Ufficio Internazionale della ProprietÓ Industriale, avente sede a Ginevra, esamina preliminarmente la domanda e poi la trasmette alle singole Amministrazioni nazionali, infatti l'esame e la relativa concessione sarÓ effettuata dagli Uffici Brevetti di singoli Stati alla luce delle rispettive normative nazionali.
Se la protezione non Ŕ rifiutata dagli Uffici Marchi di ogni Paese designato, entro il termine di un anno, il marchio godrÓ della stessa protezione di cui godrebbe se fosse stato depositato e registrato direttamente in quel Paese.

Lĺelenco dei paesi aderenti Ŕ disponibile sul sito: www.wipo.int/madrid/en/members.

L'Italia ha ratificato sia l'Accordo di Madrid che il Protocollo relativo all'Accordo di Madrid, quindi un richiedente italiano ha facoltÓ di richiedere la protezione internazionale per i Paesi aderenti sia all'Accordo che al Protocollo.

á

 

Data di redazione: 4/2/2019

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

Calendario eventi  

Settembre 2020
oggi
LuMaMeGiVeSaDo
 1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15116
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 

26
 

27
 
28
 
29
 
30