Progetti conclusi - CCIAA DI BRINDISI

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

26/10/2020

Esami di Agente di affari in mediazione - Esito prova scritta del 26/10/2020

Disponibili i risultati della prova scritta del 26/10/2020.
Esito esame prova scritta
Esito esame prova scritta merceologica

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

26/10/2020

Disponibili i risultati del progetto Excelsior: le previsioni occupazionali e i fabbisogni professionali - Bollettino e statistiche Ottobre - Dicembre 2020

L'indagine Excelsior è coordinata a livello nazionale da Unioncamere, in accordo con l'Agenzia per le Politiche Attive del...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

22/10/2020

PROROGATA LA CHIUSURA DELLA SESSIONE I SEMESTRE 2020 DEL PREMIO STORIE DI ALTERNANZA

 

Prorogato in tutto il territorio nazionale al giorno 26 ottobre 2020 (ore 17.00) l'invio delle candidature al...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

[Stampa]

Progetti conclusi

- Interreg III Italia - Albania

 

Data di redazione: 26/7/2013

 

[Stampa]

[Stampa]

Progetto Com.es.e.

INTERREG III ITALIA – ALBANIA, PROGETTO COM.ES.E.

interr_albania.gif (4 Kb)

Partners :

CCIAA Brindisi (LP), Italia; CCIAA Durazzo, Albania; CCIAA Valona, Albania.

Durata del Progetto :

Concluso Ottobre 2007

Costo totale del progetto :

€ 909.000,00

Contenuti

La Camera di Commercio di Brindisi ha realizzato il progetto COM.ES.E (Commercio Estero Elettronico) nell'ambito del P.I.C. INTERREG III A Italia – Albania, Asse III, Mis. 3.2, Azione 1), al fine di integrare la promozione sui mercati internazionali dei prodotti della provincia di Brindisi e dell'Albania, nel rispetto delle direttive generali ed articolate delle politiche sul commercio estero programmate dai governi italiano ed albanese e dalla U.E..

Obiettivi

L'obiettivo prioritario è stato quello di dare l'opportunità ad un numero significativo di imprese brindisine ed albanesi di concorrere ai processi di internazionalizzazione anche mediante la partecipazione ad eventi, fiere e missioni di rilevanza nazionale e/o internazionale.

 

Descrizione delle attività

•  Formazione per operatori di e-commerce;

•  Sostegno all'attivazione di siti e-commerce in favore di PMI;

•  Partecipazione di PMI a Fiere e Mostre Internazionali.

 

 

 

Data di redazione: 26/7/2013

 

[Stampa]

[Stampa]

Progetto Adrion

INTERREG III GRECIA - ITALIA, PROGETTO ADRION

>> Cliccate qui per visualizzare tutte le informazioni relative al progetto Adrion.

 

interr_grecia.gif (2 Kb)

Partners :

Ministero della Marina Mercantile della Repubblica Greca – Segretariato Generale dei Porti e Politica dei Porti (LP); Autorità Portuale di Igoumenitsa; Autorità Portuale di Patrasso; Autorità Portuale di Corfù; CCIAA Brindisi; Autorità Portuale di Brindisi; Provincia di Brindisi; Autorità Portuale di Bari; Provincia di Bari.

Durata del Progetto :

Giugno 2007 - Settembre 2008

Costo totale del progetto :

€ 2.887.631,00

Contenuti

Parte greca (Progetto Nautilus)

L’opera proposta riguarda l’interfaccia del sistema greco NAUTILUS e mira alla realizzazione di servizi di informazione e comunicazione completi di trasporto combinato ai passeggeri che viaggiano per mare, attraversando i porti delle Circoscrizioni della Grecia Occidentale (Patrasso), Epiro (Igoumenitsa), Isole Ionie (Corfù) e Puglia (Bari e Brindisi).
Il sistema greco NAUTILUS, che è stato approvato e realizzato in 12 grandi porti greci, riguarda l’erogazione di servizi di trasporto combinato ai passeggeri delle rotte nazionali. Tale sistema originario sarà ora esteso ai porti di Igoumenitsa, Patrasso e Corfù (stazioni terminali per l’estero dei porti greci). L’ estensione riguarderà a:

a) Estensione del software di sistema NAUTILUS per sostenere il completamento del sistema per quanto riguarda l’informazione relativa agli itinerari Grecia-Italia che si realizzano tra i porti di Igoumenitsa, Patrasso, Corfù, Brindisi e Bari.
b) Implementazione di nuove infrastrutture tecnologiche nelle stazioni terminali per l’estero dei porti greci e italiani (targhe esteriori, interiori, infokiosks, sistemi check-in).
c) Sviluppo dello software di collegamento del sistema NAUTILUS (Grecia) con il sistema I.T.T.B. (Italia) che sarà sviluppato dalle autorità italiane per questo scopo.

In questo senso sarà sviluppata l’infrastruttura per un sistema informativo integrato il quale opererà in qualità di “ponte” d’informazione tra i singoli sistemi nazionali che esistono nei porti greci e italiani che verranno inquadrati nel sistema. Il contenuto totale sarà ricavato dai sistemi informativi dei porti e la comunicazione tra i sistemi sarà effettuata tramite protocolli basati sulle nuove tecnologie.
Il viaggiatore/utente per i porti per l’estero che partecipano al progetto, avrà accesso al contenuto e ai servizi del sistema tramite apparecchi diversi secondo la fase del viaggio in quale si trova. Per esempio prima del suo viaggio o mentre si trova a stazioni della rete di trasporto potrà avere accesso al sistema con l’uso di molteplici media, mentre durante il suo viaggio potrà avere la stessa comunicazione senza l’utilizzo di fili (wireless).

Parte italiana (Progetto I.T.T.B.)

La caratteristica preminente di questa piattaforma è quella di garantire la possibilità di realizzare tutti i collegamenti fisici e funzionali che dovessero risultare necessari. In tale ottica la proposta includerà interventi di due tipi:

a) Accoglienza nei meccanismi dell’I.T.T.B., attraverso la definizione di standard hardware e software di interfacciamento, dei sistemi informatici già operativi sul territorio.
b) Implementazione, laddove necessario, delle soluzioni tecnologiche e telematiche specifiche per la gestione dei segmenti del trasporto attualmente non informatizzati.

Obiettivi

Scopo del progetto è l’erogazione di servizi informativi ai passeggeri nel corso del loro viaggio. In particolare, saranno offerte ai viaggiatori:

- Informazioni che riguardano gli itinerari programmati (data e ora di arrivo / partenza), ma anche informazioni in tempo reale per eventuali ritardi / aggiornamenti agli itinerari realizzati nei porti interessati dal progetto;
- Prestazione di servizi di trasporto completi per fornire al viaggiatore la possibilità di organizzare e pianificare il suo viaggio.
- Prenotazioni dei biglietti per gli itinerari di navigazione con modalità elettronica.

Uno speciale target del progetto proposto è dedicato agli autisti di veicoli e autocarri, ai quali saranno prestati servizi speciali oltre queste sopra indicate:

­ la possibilità di prenotazione di posti per i autocarri e i veicoli tramite un sistema di prenotazione elettronico.
­ Informazioni che riguardano i servizi che esistono nei porti di partenza/arrivo (per esempio posti di parcheggio per autocarri, posti di immagazzinamento dei prodotti, rifornimento di carburanti, operazioni di caricamento e scarico e altri).
­ Informazioni che riguardano emergenze ai porti (p.es. opere in corso, regolazione del traffico e altri);
­ Assistenza durante il trasporto stradale (prima o dopo il viaggio con la nave) con informazioni statistiche (distanze stradali dal porto di arrivo a città nodali e/o i confini nazionali, limite di velocità, presenza e costo di caselli ecc.) ma anche con informazioni in tempo reale (condizione del traffico, emergenze, itinerari alternativi ecc.).

Descrizione delle attività

Il progetto si articola in quattro parti:

•  Portali basati su web che permetteranno un migliore e più facile accesso ai sistemi di informazione sull'arrivo e la partenza delle navi e sulle coincidenze con gli orari degli altri mezzi di trasporto; miglior organizzazione e sfruttamento delle reti di trasporto; semplificazione della burocrazia e delle interfacce a vari programmi di monitoraggio del traffico; miglioramento dei servizi logistici attorno a porto; implementazione ed ampliamento di reti di comunicazione wireless;

•  Sistemi di monitoraggio mezzi di trasporto basati su CCS (Cargo Community Systems)

•  Sistemi di supporto alle decisione e alla gestione dei rischi

•  Gestione della circolazione del traffico delle merci e dei veicoli

•  Interfacce semplificate ed operatori pubblici e privati ben istruiti

•  Altri sistemi di supporto alla sicurezza dell' accesso alle informazione e ai dati sensibili (criptazione, sistemi di autenticazione, etc.)

 

 

Data di redazione: 26/7/2013

 

[Stampa]