Il Sistema Camerale - CCIAA DI BRINDISI

Men¨ di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

29/9/2020

Benvenuta impresa! Strumenti e servizi delle Camere di Commercio per lo sviluppo dell'impresa digitale

Da mercoledì 30 settembre 2020 il sito benvenutaimpresa.it si rinnova per presentare meglio i...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

25/9/2020

ANCORA ATTIVA LA SESSIONE I SEMESTRE 2020 PREMIO “STORIE DI ALTERNANZA” VALENTINA LUCHENA

  
Dal 7 settembre 2020, a seguito del riavvio delle attività didattiche, previsto per il prossimo 14 settembre...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

23/9/2020

Progetto "P.E.C. La Puglia per l’Economia Circolare" - Webinar sui nuovi modelli di business circolari in Puglia (2/10/2020)

Unioncamere Puglia, in sinergia con le singole Camere di Commercio pugliesi e la Sezione Puglia dell’Albo Nazionale Gestori...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

[Stampa]

Il Sistema Camerale

Le Camere di Commercio sono "enti autonomi di diritto pubblico" cioe' istituzioni a pieno titolo, segmenti dello Stato con competenze promozionali, amministrative e di supporto della comunitÓ degli affari.

La loro funzione principe concerne lo sviluppo dell'interesse generale del sistema delle imprese e dell'economia locale, attraverso una sintesi che concilia le esigenze dei principali settori, rappresentati nelle Camere dalle associazioni di categoria.

I piu' importanti campi di intervento delle Camere sono quelli dell'internazionalizzazione, della formazione, dell'innovazione tecnologica, della certificazione di qualitÓ, dell'arbitrato e dello sviluppo di servizi avanzati alle imprese, specialmente piccole e medie.
Per raggiungere questi obiettivi le Camere di Commercio possono realizzare e gestire direttamente strutture e infrastrutture, sia a livello locale che nazionale, partecipare a enti, associazioni, consorzi o societÓ e costituire aziende speciali, come hanno giÓ fatto numerose Camere per gestire o erogare servizi specifici con modalitÓ particolarmente snelle.

L'attivitÓ pi¨ significativa Ŕ per˛ costituita dal "Registro delle imprese", che, per effetto della legge di riordino delle Camere di Commercio approvata dal Governo nel dicembre 1993, sostituisce il "Registro delle Ditte" e rende unica la funzione di "anagrafe" delle imprese, fino a oggi condivisa dalle stesse Camere con le Cancellerie commerciali dei Tribunali.
Come per la collettivitÓ dei cittadini, "l'anagrafe" delle imprese rappresenta uno strumento di riconoscibilitÓ, di trasparenza e di governo.

Il Sistema camerale italiano mette a disposizione del mondo delle imprese una rete di 102 Camere di Commercio articolate su base provinciale, 19 Unioni Regionali e 18 Centri Estero, una Unioncamere Nazionale e numerose agenzie specializzate nazionali.

Le Camere di Commercio italiane formano, insieme alle loro Unioni, aziende speciali ed enti collegati, una rete di organizzazioni al servizio delle imprese e del sistema economico. Questa rete opera in modo integrato grazie anche ad una rete informatica gestita dalla SocietÓ Consortile Infocamere.

Oltre alle Camere di Commercio fanno parte del Sistema camerale:
- l' Unione italiana delle Camere di Commercio (Unioncamere): un ente che rappresenta gli interessi di tutte le Camere di commercio italiane e fornisce un complesso di servizi di informazione e consulenza agli organismi camerali, oltre a farsi portavoce delle loro esigenze in sede governativa, presso le pubbliche amministrazioni e le amministrazioni centrali dello Stato;

- Aziende speciali e partecipazioni, si tratta di una struttura che gli enti camerali possono creare affidando ad esse la gestione di servizi che necessitano di particolari competenze e vengono effettuati in un ambito privato;

- Unioni regionali delle Camere di Commercio sono associazioni di natura privata tra Camere di Commercio di una stessa regione e si occupano dell'organizzazione di una serie di servizi per le Camere associate (studi e ricerche regionali o sovraprovinciali). Inoltre le Unioni regionali hanno la funzione di rappresentare le istanze delle Camere associate presso le Amministrazioni regionali;

- Camere di Commercio italiane all'estero, sono organismi privati di imprenditori italiani e stranieri, che mirano a incentivare lo scambio commerciale con l'Italia;

- Centri estero delle Camere di Commercio, si tratta dell'unione tra pi¨ Camere di Commercio a livello regionale, che si propongono di fornire alle imprese una serie di servizi informativi e di consulenza per promuovere l'interscambio commerciale con l'estero.

 

Data di redazione: 25/7/2013

 

[Stampa]